A CHE ORA FARE ALLENAMENTO

Qual’è il momento migliore della giornata per fare allenamento

Gli impegni di lavoro, gli impegni con la famiglia e gli altri impegni della giornata influiscono ogni giorno ed ogni settimana sui nostri comportamenti e determinano quando possiamo e non possiamo fare attività sportiva, quando possiamo allenarci. Tutto questo ci spinge ad allenarci quando è possibile anche se non sarebbe l’ora giusta. La cosa migliore rimane sempre quella di allenarsi piuttosto di non fare nulla indipendentemente dall’ora giusta o meno.

Quindi quando è fisiologicamente meglio allenarsi? ……. dipende.

Se si vuole dimagrire un allenamento aerobico alla mattina sfrutterà il picco di GH e i massimi livelli di cortisolo, in quanto è dimostrato che i due ormoni suddetti hanno effetto lipolitico, dimagrante.
Alcuni studi hanno dimostrato che se l’allenamento aerobico viene fatto a stomaco vuoto, il picco di GH sarà ancora più potente a causa della ipoglicemia che lo eleverà, presumendo che l’ultimo pasto sia stato fato la sera precedente e che quindi il digiuno notturno avrà ridotto drasticamente le scorte di glicogeno (la forma sotto la quale l’uomo immagazzina i carboidrati), quindi l’energia persa durante l’allenamento aerobico sarà direttamente a discapito dei grassi.

Per molti fare sport a stomaco vuoto potrebbe non essere la migliore delle soluzioni, tuttavia un allenamento di circa trenta minuti che stimoli il metabolismo dei grassi, è sostenibile anche a stomaco vuoto. Numerosi sono gli studi scientifici condotti sull’argomento e benché non abbiano rilevato differenze sostanziali in termini di perdita di peso tra chi si allena al mattino e chi fa sport la sera, è stato altresì riscontrato un incremento dell’attività metabolica durante il giorno, cioè una maggior capacità di bruciare energia da parte del corpo.

Se invece vogliamo aumentare il volume muscolare l’allenamento va fato nel primo pomeriggio in quanto si sfrutterà il picco di testosterone (ormone responsabile della crescita muscolare), mentre nel tardo pomeriggio possiamo sfruttare il picco dell’adrenalina (ormone che aumenta l’energia e la carica durante l’allenamento).

A CHE ORA FARE ALLENAMENTO

Fare allenamento al mattino risulta anche molto vantaggioso per chi vuole sviluppare la forza in quanto i livelli di testosterone sono al massimo, ed è noto come i livelli ematici, cioè circolanti nel sangue, di questo ormone sono direttamente collegati con la massa muscolare. Tuttavia per l’obiettivo forza è importante l’allenamento mattutino dopo aver fatto una corretta prima colazione.

Da un punto di vista puramente fisiologico l’ora migliore per fare sport è il tardo pomeriggio quando la temperatura dei muscoli è massimale. L’innalzarsi della temperatura dei muscoli è legato al meccanismo interno che determina l’alternanza tra sonno e veglia e ovviamente funziona se si conduce una vita regolare.

A CHE ORA FARE ALLENAMENTO

L’allenamento in questi orari aumenterà al massimo la possibilità di avere benefici nel raggiungimento degli obiettivi ricercati, ma se non si riesce a rispettare gli orari non è un problema. Come al solito è preferibile allenarsi anche se al di fuori di questi orari piuttosto che non farlo proprio.

Nel nostro Centro è possibile allenarsi in tutte le ore della giornata ad orario continuato con allenamenti mirati e potete vederlo da qui.

Visti i ritmi della società moderna, fare allenamento di sera è la situazione più abituale per moltissime persone, ma purtroppo con tante difficoltà pratiche dovute alla vita quotidiana che conduciamo. Durante il giorno lavorativo facciamo pasti irregolari o inadatti a fare sport, accumuliamo stress, diminuisce la nostra volontà di allenarci e dobbiamo fare degli sforzi enormi per imporci il nostro allenamento.

Detto tutto questo il tardo pomeriggio o la sera sono la fascia oraria ideale per allenarsi dal punto di vista delle prestazioni purché il nostro allenamento non finisca poche ore prima di coricarsi per la notte in quanto potrebbe influire sulla capacità di prendere sonno, riducendo la possibilità di riposare a sufficienza per permettere al fisico di recuperare. Molti studi scientifici hanno sconsigliato di praticare sport nelle quattro ore precedenti il momento di coricarsi per la notte in quanto la pratica sportiva ci ecciterebbe dal punto di vista ormonale, cerebrale e fisico tale da rendere difficile l’addormentarsi.

Di recente alcuni studi condotti hanno rilevato che un allenamento breve ed intenso che termini un’ora e mezza prima di andare a dormire faciliterebbe il processo del sonno, ridurrebbe il numero di risvegli nel corso della notte, migliorerebbe il riposo e l’umore al risveglio il mattino dopo.

A CHE ORA FARE ALLENAMENTO

Nel rispetto dei risultati dimostrati da tutti questi studi scientifici, un elemento importante in tutto questo è rappresentato dalle diversità tra un essere umano e l’altro. I ritmi della vita quotidiana, le scelte e gli stili di vita, lo stress accumulato nel corso della giornata possono influire sulle motivazioni e sulla disponibilità di tempo ed energie da impiegare nell’allenamento.

Quindi è di fondamentale importanza trovare il momento migliore, a livello personale, per poter praticare l’allenamento e la pratica dello sport in modo regolare e naturale diventando una parte fondamentale della propria vita quotidiana. Questo è importante per la propria salute e il proprio benessere.

Grazie agli studi e alla preparazione raggiunta è possibile percorrere un percorso di allenamento anche da casa o ovunque vi trovate e potete scoprirlo da qui.

Buon allenamento !

1 METODO FITNESS PER DIMAGRIRE: ALLENAMENTI AD ALTA INTENSITA’

1 metodo per dimagrire con il fitness ad alta intensità

Con i ritmi moderni il fitness ad alta intensità permette di dimagrire in poco tempo.

Gli allenamenti ad alta intensità sono molto praticati e rappresenteranno una tendenza del fitness e per dimagrire.

Ci sono pro e contro nel fitness ad alta intensità e sono efficaci, ma si deve essere seguirti da una persona competente che ti porti oltre i “limiti” con la giusta misura.

Per molti anni si è creduto che il modo migliore per dimagrire sia praticare molta attività aerobica la quale, come abbiamo detto, permette di consumare selettivamente, con una certa condizione di allenamento, gli acidi grassi dei trigliceridi adiposi. Questo non è sbagliato, ma nemmeno l’unico sistema. È possibile dimagrire efficacemente anche praticando allenamenti fitness ad alta intensità (HIT).

1 metodo per dimagrire con il fitness ad alta intensità

Il fitness e l’attività ad alta intensità si può sviluppare in vari modi, non necessariamente partendo da una base di metabolismo aerobico. In pratica, non è necessario correre o nuotare o pedalare o saltare la corda fino ad oltrepassare la SAN, ma è possibile super-attivare i metabolismi energetici in modo da impegnarli subito al massimo.

Nell’ambito del fitness o allenamenti ad alta intensità rientrano diversi metodi di allenamento, tendenzialmente accumunati dal fatto di concentrare in tempi brevi esercizi caratterizzati da un intenso sforzo fisico.

La brevità delle sessioni di allenamento è uno degli elementi che ne ha probabilmente determinato il grande successo, in un’epoca in cui il tempo da dedicare a sé stessi ed all’esercizio fisico è sempre troppo poco.

Questi sistemi di allenamento per dimagrire o per mantenersi o mettersi in forma sono utilizzati in alcuni Centri Sportivi dove persone qualificate e preparate sono in grado di applicarli. Non ci si deve affidare al primo arrivato. Nel nostro Centro è possibile allenarsi con il fitness ad alta intensità e potete vederlo da qui.

Grazie agli studi e alla preparazione raggiunta è possibile percorrere un percorso per dimagrire anche allenandosi da casa e trovate i riferimenti qui.

Ora facciamo una breve descrizione dei due metodi di fitness ad alta intensità e cerchiamo di capire meglio di cosa si tratta e quali possono essere i benefici ed i limiti di queste metodologie.

1 metodo per dimagrire con il fitness ad alta intensità
Muscular woman doing intense core workout in gym. Strong female doing core exercise on fitness mat with kettlebell in health club.

HIT sta per High Intensity Training–Allenamento ad alta intensità, mentre per HIIT si intende High Intensity Interval Training, vale a dire Allenamento a intervalli ad alta intensità.

La principale differenza è costituita dalla fase di recupero: mentre nell’ HIT (High Intensity Training) i vari esercizi vengono effettuati senza soluzione di continuità, nell’HIIT–High Intensity Interval Training sono previsti momenti di recupero attivo, che interrompono le serie di esercizi ad alta intensità. L’High Intensity Interval Training è infatti un tipo di allenamento cardiovascolare, che alterna esercizi ad alta intensità, come ad esempio gli scatti, ad esercizi a bassa intensità, come una camminata a passo lento (cd. recupero attivo).

Young fit woman exercising in a gym lying on mat doing leg raising and twisting exercises. Young attractive woman doing abs workout. Fitness woman doing a sit up.

1 metodo fitness contro lo stress: saltare

Un vecchio detto diceva: salta che ti passa !

Saltare è uno dei movimenti primitivi più divertenti. Il metodo primitivo del saltare mira a coinvolgere mente e corpo in esercizi naturali per una fisicità indigena, utile e armoniosa! A volte fare ginnastica e correre è noioso, saltare a ritmo di musica su un tappetino elastico è sicuramente più divertente. Può quindi essere un’attività che motiva le persone ad iniziare a fare esercizio fisico.

1 metodo fitness contro lo stress: saltare

Saltare su un trampolino ha effetti benefici molteplici che difficilmente si possono riscontrare in altre attività di fitness. Vediamo i principali.

  • Il primo grande beneficio lo si ha sulle articolazioni che non vengono minimamente sollecitate.
  • Il tappeto elastico CoalSport assorbe fino all’85% l’impatto sulle articolazioni, quindi anche chi dovesse avere piccoli problemi a caviglie, ginocchia o schiena è totalmente in sicurezza.
  • Il risciacquo linfatico è del 1400% superiore rispetto ad un risciacquo tradizionale ed è immediato, quindi gambe sgonfie molto più leggere ed affusolate.

I tappeti elastici per saltare con queste caratteristiche e con queste sicurezze li potete trovare nel nostro Centro Sportivo kox2.0 e vengono usati con il corso di Jump o Super Jump

1 metodo fitness contro lo stress: saltare

L’abbondanza del pannicolo adiposo nell’ipoderma dipende dalla costituzione del soggetto, dal suo equilibrio ormonale, dalle sue abitudini alimentari, dal sesso e dall’età. Nella donna si distribuisce principalmente nel distretto inferiore del corpo, ai fianchi e ai glutei, zone queste che presentano maggiore sensibilità verso l’azione degli ormoni femminili estrogeno e progesterone. Proviamo ad aiutare tutto saltando 45 minuti e facendo esercizi mirati al modellamento.

Oltre ai precedenti benefici intensifica il tessuto osseo, migliora equilibrio e propriocezione, rinforza il sistema immunitario tramite un rinnovo cellulare, migliora la glicemia e il colesterolo.

E poi per finire concludiamo dicendo che per eccellenza è un acceleratore metabolico Dopo un periodo di fermo senza allenamento abbiamo TUTTI BISOGNO di divertirci e di allenarci al meglio. Quindi Super Jump ci aiuta, ci allena e ci diverte!

SALTA CHE TI PASSA ……. Saltare per stare bene!

Per approfondire l’argomento e per provare con la pratica ti consigliamo di iscriverti al Centro KOX 2.0 e di provare il nostro corso di Super Jump e vedrai che non te ne pentirai.

2 CONSIGLI PER INIZIARE UN CORSO IN PALESTRA

2 consigli per iniziare un corso in palestra grazie agli obiettivi che volete raggiungere

2 consigli per iniziare un corso in palestra

OBIETTIVO

Qualsiasi attività fisica ha effetti benefici non solo sul nostro stato fisico, ma anche sul piano psichico. Anzitutto bisogna definire un obiettivo da raggiungere: perdita di peso, tonificazione, aumento della massa muscolare, aumento della flessibilità. Grazie a questo possiamo cercare di definire 2 consigli per iniziare un corso in palestra

PERDERE PESO e TONIFICARE
Se vogliamo perdere peso e/o tonificare, la scelta dovrà ricadere su un attività o un corso che preveda un’attività aerobica. L’allenamento aerobico è un’attività sportiva generica che coinvolge tutti i muscoli del corpo e si basa sul rafforzamento delle capacità in termini di “resistenza”.
Questo tipo di allenamento prevede l’aumento della capacità da parte dell’organismo di svolgere un esercizio il più a lungo possibile. L’attività fisica aerobica aumenta il dispendio energetico anche nelle ore successive alla sua esecuzione e possiamo quindi definirla la più efficace in termini di “bruciagrassi”.

Se ti piace allenarti in autonomia, alcuni esempi di attività che si possono svolgere in palestra o all’aperto sono camminare, correre, andare in bicicletta, saltare la corda, nuotare. Gli strumenti più adatti sono il tapis roulant, il vogatore e la cyclette.

Se invece ami la compagnia, ci sono diversi corsi che possono fare al caso tuo! Nel settore del fitness possiamo sicuramente includere Bike, Totalbody, Body Tonic, GaG, Functional Boxe, Step. In generale qualsiasi corso che preveda esercizi a tempo di musica come calci, squat e saltelli.

Possiamo riassumere i benefici di queste attività in:
– Calo della massa grassa e aumento della massa magra;
– Riduzione della ritenzione idrica e smaltimento della cellulite;
– Miglioramento dell’elasticità e della funzionalità polmonare ed eliminazione delle tossine;
– Pelle più bella grazie al maggiore apporto di sangue attraverso la capillarizzazione muscolare;
– Aiuta a dormire meglio;
– Aumento della forza e della resistenza;
– Riduzione dello stress con ripristino dell’equilibrio psicofisico;
– Miglioramento dell’elasticità muscolare;
– Sviluppo della coordinazione neuro-muscolare.

Per approfondire l’argomento con la pratica possiamo consigliarti questa pagina del Centro KOX

Anche questa pagina dei Centri KOX potrebbe essere d’aiuto se si desidera allenarsi ma non si riesce ad andare fisicamente in palestra

2 consigli per iniziare un corso in palestra

AUMENTO DELLA MASSA MUSCOLARE E DELLA FLESSIBILITÀ
Se vogliamo aumentare la massa muscolare e migliorare la flessibilità, la scelta dovrà ricadere su un attività o un corso che preveda un’attività anaerobica. L’allenamento anaerobico riguarda la “potenza” e prevede uno sforzo intenso in un breve lasso di tempo. Questo tipo di esercizi prevede un allenamento definito ad alta intensità con brevi picchi della durata di pochi minuti alternati a brevi momenti di recupero. L’attività anaerobica è infatti caratterizzata da contrazioni repentine dei muscoli e contribuisce quindi ad aumentare la massa muscolare. Essendo il numero di respiri ridotto, è più facile che si accumuli “acido lattico” nei muscoli (il prodotto della fatica dello “sprint”).
Al termine dello sforzo è quindi necessario fare esercizi di defaticamento e allungamento. Un consiglio utile per chi vuole iniziare un percorso fisico intenso è sicuramente seguire una dieta adeguata perché è necessario avere maggiori calorie da smaltire in energia.

Gli sport che fanno al caso tuo comprendono l’atto di “scattare” come il sollevamento pesi, il calcio, la pallanuoto, il basket, il tennis, lo sci e l’acrobatica.
Possiamo riassumere i benefici di queste attività in:

  • Aumento di autostima motivazione e volontà;
  • Favorisce l’aumento dell’elasticità muscolare;
  • Contribuisce a regolarizzare l’attività ormonale;
  • Miglioramento della pressione;
  • Diminuzione del colesterolo e aiuto al contrasto dei disordini metabolici;
  • Ostacola il processo di artrosi e di osteoporosi.

Per approfondire l’argomento con la pratica possiamo consigliarti questa pagina del Centro KOX

Anche questa pagina dei Centri KOX potrebbe essere d’aiuto se si desidera allenarsi ma non si riesce ad andare fisicamente in palestra

2 consigli per iniziare un corso in palestra

COME, QUANDO E QUANTO?
Gli obiettivi su cui basare un allenamento sicuro ed efficace si basa sui seguenti principi fondamentali, che sono anche le basi per ottenere il risultato desiderato:
Frequenza: quante volte viene eseguito l’allenamento;
Durata: tempo dedicato all’allenamento;
Intensità: con quale grado di forza, energia, difficoltà;

Per approfondire l’argomento con la pratica possiamo consigliarti questa pagina del Centro KOX

Anche questa pagina dei Centri KOX potrebbe essere d’aiuto se si desidera allenarsi ma non si riesce ad andare fisicamente in palestra

2 consigli per iniziare un corso in palestra

Allenarsi al meglio in tempo di Coronavirus

Da mesi stiamo facendo i conti con le palestre chiuse e con restrizioni tali che impediscono ogni tipo di allenamento all’aperto al fine di contenere e limitare i danni di un virus che sta mettendo in ginocchio l’intero pianeta.

Superati i momenti di sconforto per la quarantena obbligatoria e con una certa rassegnazione abbiamo dovuto pensare ed inventarci i nostri allenamenti con i mezzi e le possibilità a disposizione.

Costretti dalle circostanze che da tempo ci limitano la nostra vita sociale non dobbiamo comunque rinunciare alla nostra attività fisica. Pensiamo ai benefici che lo sport porta alla nostra salute per spingerci a non mollare.

L’appartamento o la casa in cui vivi e qualunque sua stanza è sfruttabile per praticare un po’ del nostro sport. Purtroppo non è ancora possibile sfruttare le nostre colline, le campagne per allenamenti all’aperto ma presto le cose cambieranno.

La prima cosa che, purtroppo, è necessario sapere quando si affronta un lungo periodo di stop, riguarda, inevitabilmente, il cambiamento che il nostro corpo subirà.

In funzione della tua età e di quanto sei allenato varia la capacità del tuo corpo di mantenere la sua forma fisica.

Quando smetti di esercitarti, noterai indubbiamente cambiamenti nei tuoi muscoli. Diventeranno più piccoli e deboli. Se eri solito fare allenamenti di forza molto intensi, vedrai una riduzione della tua resistenza muscolare. Una lunga pausa degli allenamenti avrà come risultato una diminuzione di massa muscolare e forza, i muscoli potrebbero tornare com’erano quando hai iniziato ad allenarti. I muscoli conservano però una memoria muscolare che permette di ritornare in forma in tempi più brevi. Sebbene la forza possa essere mantenuta anche dopo alcune settimane di inattività, la potenza e la resistenza potrebbero ridursi significativamente.

Durante l’inattività potresti mantenere la forza per più tempo rispetto alla potenza e alla resistenza; ciononostante dopo un mese di pausa ti sentirai comunque affaticato più velocemente nello svolgere piccole mansioni, come portare i sacchetti della spesa.

In questa situazione straordinaria dettata dalle restrizioni che ci impediscono il normale afflusso in palestra è comunque importante continuare almeno un mantenimento delle attività fisiche. Di forme e modi per allenarsi ce ne sono moltissimi vi possiamo aiutare per farlo.